La cura del tattoo nelle prime ore successive alla sua esecuzione è molto importante, ed è determinante per evitare il rischio di contrarre infezioni, questo perché la ferita è fresca e potenzialmente infettabile da parte di germi e batteri se non adeguatamente protetta e pulita. Pensa al tuo tatuaggio come a una garanzia: se non segui le istruzioni, la garanzia decade e non potrai pretendere dei ritocchi gratuiti.

-     RICORDA: desidero che il tuo tatuaggio guarisca alla perfezione e che appaia al meglio tanto quanto lo vuoi tu, quindi non ti darei mai consigli inadeguati o inutili.
-     PRIME 24/48 ORE: Quando ti ho completato il tatuaggio, ti ho disinfettato la zona, applicato una crema lenitiva e coperto il tatuaggio con una pellicola.
Resisti alla tentazione di togliere la pellicola per sfoggiare il nuovo tattoo con i tuoi amici, perché la pellicola trasparente forma una barriera efficace contro i batteri e non si attacca al tatuaggio.

► Per evitare la proliferazione batterica, rimuovi la pellicola 4/5 volte al giorno e lava delicatamente il tatuaggio usando acqua tiepida con un getto delicato e del sapone antibatterico senza profumo. Sfrega delicatamente il tatuaggio con le mani per rimuovere i residui di inchiostro, plasma e sangue. Evita di strofinarlo con troppa violenza. Se il tatuaggio è molto grande, potrebbe essere più semplice fare una doccia.
► Una volta che l'hai lavato accuratamente, tamponalo con un tovagliolo di carta. Non sfregarlo, potresti causare delle irritazioni. Quando hai assorbito l'eccesso di umidità, lascialo scoperto per 20-30 minuti affinché si asciughi. Lascia respirare il tatuaggio ogni volta che lo lavi. Poi copri il tatuaggio con una nuova pellicola (va bene quella che si usa abitualmente per avvolgere i cibi).

QUANDO SI È COMPLETAMENTE ASCIUGATO E LA PELLE COMINCIA A TIRARE

► Puoi applicare una normale crema a PH neutro senza profumo. Assicurati di applicarne solo un piccolo strato e massaggia la zona finché verrà completamente assorbito. È molto importante non esagerare con la crema per non soffocare la pelle e farla assorbire tutta. Non applicare più nessuna pellicola.
► Dovresti applicare la crema ogni volta che lavi il tatuaggio nei 3-5 giorni immediatamente successivi, o fino a quando il tattoo non comincia a spellarsi.
► Non usare prodotti come la vaselina perché sono troppo pesanti e possono ostruire i pori causando possibili sfoghi sul tatuaggio. Inoltre, si legano all'inchiostro del tatuaggio sbiadendolo prima ancora che sia completamente guarito.
-   Ci vorranno circa 3-6 settimane prima che ci sia una COMPLETA GUARIGIONE, in base alla grandezza e alla posizione del tatuaggio. La prima fase della guarigione del tatuaggio si completa in un paio di settimane. Durante questo tempo, il tatuaggio comincerà a spellarsi o si sfalderà proprio come accade quando ti scotti al sole. Alcuni pezzi di pelle colorata potrebbero staccarsi come una buccia, ma è del tutto normale.
Se ti sei preso cura in modo corretto del tuo tattoo, ora sarà completamente guarito e la pelle sarà completamente rimarginata.


COSE DA EVITARE

► Evita di lasciare in ammollo il tatuaggio. Finché non sarà completamente guarito non nuotare in piscina, nel mare e non fare il bagno nella vasca. Ci sono due ragioni per questo: la prima è che l'esposizione eccessiva all'acqua può scolorire il tatuaggio; la seconda è che l'acqua della piscina, del mare e della vasca da bagno potrebbe contenere dei prodotti chimici, batteri, sporco o altre impurità che possono infettarlo.
Puoi tranquillamente ritornare alla tua vita normale quando il tatuaggio sarà guarito completamente, ma per le prime 24/48 ore bagnalo solo nella doccia o nel lavandino.
► Non esporre il tatuaggio alla luce diretta del sole. Il sole è il nemico numero uno dei tatuaggi. I raggi solari possono infatti creare delle bolle sulla pelle e sbiancare il colore del tattoo. Quindi è meglio mantenerlo coperto per 3-4 settimane finché non sarà completamente guarito.
Dopo questo periodo il mio consiglio è comunque di proteggerlo con una crema solare con fattore di protezione 30 (come minimo). In questo modo non perderà la sua brillantezza.
► Non grattare né stuzzicare il tatuaggio. Durante la guarigione si potrebbero formare delle croste. È normale, e dovresti lasciarle seccare e cadere da sole. Non cercare di toglierle, potresti lasciare dei buchi o delle macchie bianche sul tatuaggio.
Se le mani o le unghie non sono pulite, potresti infettare il tatuaggio grattandolo. Lavati sempre le mani con un sapone antibatterico prima di toccarlo e non permettere mai a nessuno di toccarlo mentre sta guarendo.
► La pelle può prudere parecchio mentre si asciuga e guarisce dalle croste. Cerca di resistere perché, se ti gratti, puoi togliere le croste provocandoti danni come indicato sopra. Puoi trovare un po' di sollievo applicando un po' di crema idratante.
► Evita gli abiti aderenti. Soprattutto all'inizio evita di costringere la zona in vestiti stretti.
Mentre sta guarendo, il tatuaggio spurga del plasma e l'eccesso di inchiostro e gli abiti troppo stretti potrebbero appiccicarsi al tattoo. Potrebbe essere molto doloroso, poi, staccare i vestiti, oltre al fatto che potresti toglierti delle crosticine con il rischio di rovinare il tattoo.
Se ti capita che il vestito si attacca al tatuaggio, non tirarlo. Inumidisci prima l'area con l'acqua. Così facendo dovresti riuscire ad allentare la "presa" e rimuoverlo senza fare danni.
Oltretutto, dei vestiti troppo stretti non fanno respirare la pelle, e l'ossigeno è fondamentale per la guarigione.
Cerca di indossare abiti puliti, larghi e di cotone almeno per tre o quattro settimane, sia di giorno sia di notte.